FilmUP.com > Opinioni > Il mondo dei robot
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Il mondo dei robot

Opinioni presenti: 5
Media Voto: Media Voto: 9 (9/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



L'opinione di Riccardo

(8/10) Voto 8di 10

Il film è un grande inizio per il regista ma mi sembra esagerato gridare al capolavoro. L'idea è efficace, ottimo il cast ma lo svolgimento della sceneggiatura mi appare un pò frettoloso. l'idea stupefacente di un parco di divertimenti a metà strada tra Fantasilandia e Jurassic Park è veramente favolosa, però il punto centrtale del film col malfunzionamento dei robot è la parte che funziona meno. Non si capisce perchè nessun essere umano sopravviva e nemmeno nessun robot. Si sono tutti uccisi tra loro? Perchè i robot ad un certo punto sono diventati indipendenti dal computer centrale? Perchè gli scienziati della centrale sono tutti morti(apparentemente di caldo)? Perchè i sensori delle pistole, che non fanno sparare contro gli umani, ad un certo punto non funziona più? Infatti tali sensori dovrebbero essere indipendenti dal computer visto che non permette di sparare contro colpi caldi come spiegato nel film. Perchè la donna robot slegata dal protagonista nel finale appena beve un goccio di acqua muore mentre il robot-pistolero (Yul Brynner) con l'acido in faccia non si blocca?. Boh ho notato un mare di incongruenze ma non dimentico che è un grande film e quindi gli assegno un alto punteggio.



Riccardo, 38 anni, Montesilvano.




m-i-t-i-c-o!

(9/10) Voto 9di 10

Bellissimo film dell'autore di coma profondo, jurassic park e tante altre famose opere. Davvero avvincente, con una sceneggiatura a dir poco geniale, regge ancora benissimo il peso degli anni. Molto convincenti gli attori. Peccato solo che abbia subito diversi tagli in fase di montaggio; effettivamente un po' si nota o si puo' immaginare, visto che poteva durare un po' di piu' e sviluppare meglio l'idea che lo caratterizza...credo stiano facendo un remake. Il finale e' da incubo, quando lo vidi la prima volta ero piccolo e ne rimasi davvero molto colpito...vedere per credere!



Andrea, 29 anni, Verona (VR).




Immenso Yul Brynner!

(9/10) Voto 9di 10

Crichton non è un regista particolarmente dotato, tuttavia riesce a volte a sprigionare brillanti intuizioni narrative, e i suoi film si elevano dalla produzione media hollywoodiana proprio per gli interessanti e spesso originali spunti del racconto. Particolarmente brillante è stato il suo esordio nel 1973 con "Il mondo dei robot", apologo fantascientifico sui pericoli della tecnologia (tematica ricorrente in tutta la sua opera, sia filmica che narrativa, vedi anche "Runaway" o "Jurassic Park", quest'ultimo nient'altro che un remake de "Il mondo dei robot" con i dinosauri al posto degli automi), un film interamente basato su un'idea efficacissima interpretato da un gelido Yul Brynner da far venire la pelle d'oca e girato con un piglio essenziale ed efficace, con una grande maestria nel generare tensione e suspence. Un piccolo classico da recuperare. Il film è dominato, come dicevo, dalla presenza magnetica di Yul Brynner, perfetto nella parte dell'inarrestabile pistolero-robot. Sguardo glaciale, camminata minacciosa e solenne, conferiscono al personaggio un'aria di fredda determinazione e danno allo spettatore la convinzione di vedere sullo schermo il gemello cattivo di Chris dei Magnifici sette.



Roberta Sparrow, 36 anni, Creazzo (VI).




grande!

(10/10) Voto 10di 10

Concordo in pieno con i giudizi positivi dell'intenditore sardo,il film merita senza dubbio di essere menzionato in questo forum di opinioni come precursore e degno predecessore di molte pellicole senza dubbio piu'moderne,piu'tecnologiche e con piu'effetti "speciali",ma per me che son cresciuto a pane e "star trek" dove carta crespa,lampadine colorate e machere carnascialesche erano il massimo dello "speciale" questo film piace, piace, piace,consiglio a tutti,amanti e non del genere, di dargli almeno un'occhiata,ne vale la pena.



Francesco, 36 anni, Fiumicino (RM).




Tu parli troppo

(10/10) Voto 10di 10

Ragazzi, mi stupisco del fatto che non ci sia questo fantastico film; cercherò di rimediare con una sommaria descrizione: Il film è dei primi anni '70, di Michael Crichton, con Yul Brinner, Richard Benjamin (e Anne Randall). Narra la storia di un futuristico parco dei divertimenti in cui si possono vivere avventure ambientate nel mondo medievale, nell'antica Roma o nel selvaggio West. I personaggi che devono intrattenere gli ospiti (per 1000 $ al giorno) sono in realtà dei perfetti robot che ad un certo punto non son più tanto perfetti... Imperdibile; aggiungo solo che persino Terminator ha un debito con questo capolavoro.



Daniele, 28 anni, Sassari (SS).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 1   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Greenland (2020), un film di Ric Roman Waugh con Gerard Butler, Morena Baccarin, David Denman.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: