FilmUP.com > Opinioni > Kill Bill - Vol.2
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Kill Bill - Vol.2

Opinioni presenti: 635
Media Voto: Media Voto: 8.5 (8.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



fantastico

(10/10) Voto 10di 10

Film del futuro, perfetto, straordinario, dieci con lode.



Antonio, 57 anni, Napoli (NA).




Geniale

(10/10) Voto 10di 10

Geniale



Elio, 56 anni, Asti.




Continua la vita nella giungla…

(10/10) Voto 10di 10

Chi meglio di una donna può rappresentare tutte le contraddizioni del genere umano ? L’odio e la pietà, la violenza e la dolcezza, l’ottusità e l’ironia, la caparbietà e l’arrendevolezza, la maternità e la morte. C’è anche e soprattutto la vendetta in Kill Bill ma è assente il perdono. Il film parla dell’uomo e il perdono, si sa, può essere solo divino. Beatrix racchiude in se il peggio e il meglio della natura umana, ma la giungla perenne dove l’uomo deve lottare per sopravvivere la costringe a far prevalere il peggio. La legge non c’è, non appare mai, semplicemente non esiste. I personaggi si muovono come animali nella giungla e le dotte e raffinate considerazioni di Bill, il più cattivo, più che grottesche, sembrano una satira sulla filosofia che, anzichè cambiare l’uomo, ne cammuffa in realtà l’immutabile natura di animale. Il fratello di Bill è un suo alter ego, ma non nel senso della bontà, ma dell’intelligenza, di cui è privo o meglio ne possiede il sottoprodotto che è la furbizia. Il grande maestro di kung-fu è pedante e odioso, gli ingenui lo sono fino a morirne, come il mancato sposo di Beatrix, i cattivi sono marionette del male, anche se la killer Liu rinuncia a compiere la missione di uccidere Beatrix nel momento che questa le rivela di essere incinta, facendo prevalere l’istinto, anch’esso primordiale, della salvaguardia della specie. Kill Bill è un affresco intrigante, pirotecnico, divertente, struggente, dove i personaggi sono eccessivi fino a diventare delle maschere, la violenza estrema si stempera nel grottesco. L’occhio strappato da Beatrix all’avversaria e schiacciato con il piede come gelatina sembra una sequenza di cartoni animati. Alcune parti sono memorabili, tra queste la chiusura di Beatrix viva nella bara e poi nella fossa, il rumore sempre più attutito delle palate di terra, il buio totale. Tarantino riesce a fare grande cinema (che è soprattutto immagine) lasciando lo schermo interamente al buio per diversi interminabili minuti. Infila lo spettatore nella bara fino a fargli chiedere: e ora come faccio a uscire? Alla fine Beatrix sceglie la vita, o meglio la prosecuzione della vita, attraverso la figlia che sarà si come lei (ha già schiacciato con il piede un pesciolino) ma è pur sempre la vita che continua. Tarantino mette nel frullatore delle sue opere tutti i generi che hanno reso popolare il cinema: il western, le arti marziali, l’horror, la commedia, il melodrammatico, la satira. Confeziona il tutto con la maestria di chi ha amato tutti i grandi del cinema prima di lui: Leone, Antonioni, Kubrick… e ne fa un capolavoro dove trionfano, più che i messaggi, i suoni, le immagini, le emozioni… come solo il cinema può fare. Il film finisce con una frase sullo schermo, semplice e folgorante, che ne riassume tutto il senso: “… la leonessa si ricongiunge con il suo cucciolo… continua la vita nella giungla…”



Lorenzo, 56 anni, Ragusa (RG).




Opera d'arte

(10/10) Voto 10di 10

Non ho parole,prima di vedere i due kill bill,il maestro di riferimento,per me,era kubrick,non conoscevo bene Tarantino. In questi due film ho visto l'arte pura unita ad una immensa professionalità,ogni fotogramma è un'opera d'arte. Avrete notato,quante volte ritorna questa parola "ARTE". Ai detrattori che arzigogolano sulla trama, consiglio i documentari,lì troveranno tutto incontestabilmente vero. Grazie,Grazie infinite maestro Tarantino.



Luigi, 55 anni, Campobasso.




Mah!!!

(4/10) Voto 4di 10

Io vedo dai 4 ai 5 film alla settimana, esclusi gli horror guardo di tutto, e devo dire che, leggendo i vostri commenti, non ho mai capito niente di film xkè io kill bill 1 e 2 non li ho apprezzati così tanto anzi il 1° proprio non l'ho digerito. il 2° è decisamente meglio del 1° ma anche questo si perde in sequenze lunghissime, pallose che si potevano evitare benissimo. cmq io sono sempre del parere che tarantino è un buon regista (sa stare bene dietro la macchina da presa - ottime inquadrature e fotografia) ma niente di più. cmq scusate la mia opinione; sono solo un "conumatore" di film e non un critico.



Nat, 53 anni, Legnano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 2 di 127   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Greenland (2020), un film di Ric Roman Waugh con Gerard Butler, Morena Baccarin, David Denman.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: