FilmUP.com > Opinioni > Amarcord
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Amarcord

Opinioni presenti: 33
Media Voto: Media Voto: 8 (8/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



L'età dei ricordi

(10/10) Voto 10di 10

Il film di Fellini ci porta a considerare la memoria un contenitore inesauribile di ricordi. Il protagonista ripercorre, come in un variopinto caleidoscopio i luoghi cari dell'infanzia. Il paesaggio fa da sfondo incontaminato a un mosaico di piccole e grandi storie, si addormenta e si risveglia al ritmo di una lenta rotazione delle stagini. L'inverno sembra fermare per un attimo il tempo rendendo più ovattati i rumori e coprendo con la neve anche i desideri e i rimpianti di una perduta felicità.L'arrivo della primavera invece fa alzare gli occhi al cielo per osservare le "monachine", piccoli semi bianchi e vellutati che ondeggiano al vento senza posa. Le storie di tutti e di nessuno si uniscono nella piccola piazza del paese in cui ognuno distrattamente osserva, si incontra e va per la sua strada, lasciandosi dietro l'eco di passi frettolosi,voci e richiami senza risposte. La notizia dell'arrivo della nave del re trascina tutto il paese su barche di fortuna, anche solo per assistere al suo passaggio. Guardando in alto, nella nebbia, non si scorge nulla ma si sente solo il rumore sordo della sirena. Anche il cieco del paese aspetta questo evento che in una catarsi collettiva fa piangere e ricordare. La neve come la felicità non si riesce a stringerla forte tra le mani, ma solo qualche volta a sentirla più vicina. Nella nebbia come nel sole i personaggi raccontano se stessi e i loro sentimenti, confondendosi spesso in un paesaggio irreale in cui il regista ha seminato fantasia e realtà per costruire una rete magica di ricordi. Guardando questo film ripercorriamo impazienti anche il nostro passato fatto di momenti di tristezza e di felicità.Cercando di riconoscere le voci che la memoria ci suggerisce sentiamo più vicini i ricordi che hanno il potere, a volte, di fermare il tempo.



Laura, 54 anni, Roma (RM).




la poesia

(10/10) Voto 10di 10

Un viaggio nella memoria di uno dei piu grandi registi di ogni tempo. "Io mi ricordo", questo il significato in dialetto romagnolo, è una perla assoluta del cinema italiano, e dovrebbe essere studiato ai licei non meno del Manzoni. La leggerezza, la grazia, lo spirito pungente, la satira politica, il gusto dello stupire nella splendida cornice di un autoritratto del regista, che racconta di sè, delle ansie giovanili, dei pensieri proibiti. Un'adolescenza ambientata durante il ventennio, dove questo rimane al margine, con le sue buffonate, le sue violenze dal sapore casereccio, le prepotenze di regime viste con gli occhi di un giovane Fellini, che le ha poi conservate e arricchite per consegnarcele in questo film che non ci si può stancare di rivedere. Memorabile la scena del nonno nella nebbia, e tutte le presenze femminili, da Magali Noel ne "la Gradisca" a la "volpina" patetica ninfomane di paese, per non dire della tabaccaia,l' essere mitologico che abita nei luoghi della memoria felliniana. Menzione speciale per Ciccio Ingrassia, che interpreta uno dei più bei pazzi del cinema italiano. La famosa frase di Fellini "nulla esiste, tutto si immagina" trova in questo film la pietra dove scolpirsi. E noi lo ringraziamo.



Federico, 48 anni, Monfalcone (GO).




scusatemi

(1/10) Voto 1di 10

io fellini non lo capiro' mai. Bravissimo come regista ma i suoi film secondo me sono delle schifezze tremende. Mi ricordo solo una scena orribile in 5 in macchina a farsi le prugnette...che orrore!



non ricordo, 45 anni, Italia.




Questo è il cinema

(10/10) Voto 10di 10

Se ci sono 2 persone che sono riuscite a trasferire la poesia del cinema nei loro lavori, questi sono c.chaplin e f. fellini, che nel suo mondo grottesco, ironico, onirico, ma tanto vero (e basta avere conosciuto la romagna di anche solo 20 anni fa, con i suoi personaggi veri e così grotteschi e forse ancora ce n'è qualcuno a savignano sul rubicone, a s.arcangelo, a poggio berni; quel gusto per la battuta e per la voglia di vivere che ancora grazie a dio sopravvive in romagna), riesce a rendere tutta la magia del cinema, la scena del cappelo a pranzo, la gradisca e il suo principe con il generale che esce a passo di una grottesca danza, le ingiurie del padre bloccato in casa col suo cravattino da anarchico,l'olio di ricino, le 1000 miglia, l'internazionale socialista, la visita del duce,i professori e le loro piccole manie, la fisarmonica del matrimonio, l'intimità posteriore, i calamari di quando ti tocchi, le favole del venditore di lupini, la masturbazione collettiva (e chi se è stato un bimbo un pò "monello" non ha fatto cose simili,mi viene in mente benigni e le sue gare con i passaggi a livello...). un viaggio fantastico in un'italia che , senza retorica o rimpianti, non esiste più , nel ricordo di una adolescenza che non può ritornare, ma rimane lì, idealizzata e magnifica nella sua spensieratezza. che poesia.



Alex, 40 anni, Milano.




Il solito Fellini

(4/10) Voto 4di 10

Enormemente sopravvalutato, come tutti i film di Fellini. Dalle accozzaglie di immagini, scene e dialoghi che ci propina io percepisco soprattutto una gran presunzione. Il cinema italiano da decenni esalta questo regista per chissà quale oscuro motivo.



Claudio, 36 anni, Capua (CE).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 7   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Caro Evan Hansen (2021), un film di Stephen Chbosky con Ben Platt, Amy Adams, Julianne Moore.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: