FilmUP.com > Opinioni > Ararat - Il monte dell'Arca
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Ararat - Il monte dell'Arca

Opinioni presenti: 7
Media Voto: Media Voto: 8 (8/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



stupendo

(10/10) Voto 10di 10

Importante documento sulla dimenticata storia del genocidio armeno, paragonabile per il numero di morti a quello degli ebrei. imperdibile per chi ama la storia. ottimo.



Manuel, 22 anni, Alessandria.




Un capolavoro nascosto

(10/10) Voto 10di 10

È un film intenso. l'intreccio è tipico del cinema di egoyan, che tratta con rabbia delicata (passatemi il termine) un argomento tanto scottante, che interessa assai da vicino il regista armeno-canadese. insomma, si tratta di una pellicola che ha il coraggio di denunciare la scomparsa di 1 milione e mezzo di armeni, uccisi dai turchi tra il 1914-15. ararat è un capolavoro nascosto per un crimine "dimenticato" dalla storia



Stefano, 23 anni, Atripalda (AV).




Bellissimo

(8/10) Voto 8di 10

Un film stupendo,profondo che mostra a tutti la cultura di un popolo affascinantissimo come quello degli armeni... da vedere!!!



Matteo, 16 anni, Bologna.




Un film da non perdere

(10/10) Voto 10di 10

Nel 1915 ci fu il genocidio della popolazione armena da parte dei turchi. Il regista ne narra la storia con particolare attenzione alla sensibilità di questo popolo straordinario. Un film che ci induce a non dimenticare .Grandiosa la recitazione ,molto bella e profonda la storia.



Gio, 37 anni, C (CO).




confronto fra passato e presente; per non dimenticare

(8/10) Voto 8di 10

Ararat;un nome emblematico, quello dl monte che secondo una leggenda nasconde nelle sue cime alleate l'arca dell'alleanza;ma per gli armeni diventa sopratutto uno dei simboli della patria perduta per colpa del fanatico nazionalismo di una nazione criminale e intollerante come la TURCHIA. Il regista armeno-canadese EGOYAN volge lo sguardo al passato del suo popolo con i piedi verso il presente, e lo fa attraverso i personaggi principali della storia, che la vivono direttamente (il pittore GORKY)e indirettamente (RAFFI ,sua? madre, e il regista AZNAVOUR). è un film difficile,e può risultare artificioso e approssimativo per il suo alternarsi continuo di passato e persente (questo purtroppo rompe la forza e la brutalità visiva delle immagini del "film nel film" dedicate direttamente al genocidio.) ma la scelta di EGOYAN rappresenta il suo grido verso una società globale che non ha spazio per ricordare tragedie come questa (infatti il ricordo sarà uno dei fili conduttori del film)ed è anche un incantevole elogio del lato più umano del cinema, il cinema come "arte della memoria",come monito che ci faccia amare davvero le nostre piccole grandi sicurezze e non più come semplice "svago", come semplice "evasione".



Beppe, 16 anni, Milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 2   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Waiting for the Barbarians (2019), un film di Ciro Guerra con Johnny Depp, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: