FilmUP.com > Opinioni > Marnie
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Marnie

Opinioni presenti: 12
Media Voto: Media Voto: 9 (9/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Monumentale

(10/10) Voto 10di 10

Per la cronaca il libro finisce con la spiata della cognata e Marnie che finisce dietro le sbarre ... Ma a questa pellicola, che si puo tranquillamente mettere tra le dieci migliori della storia del cinema, si può veramente perdonare tutto ! Ogni scena, ogni singola inquadratara raccoglie un significato più o meno intenso per arrivare ad un finale in cui noi, insieme alla protagonosta, buttiamo fuori tutta la tensione accumulata fino a quel momento ... Grande la regia, immensi gli attori per un film grande come una cattedrale ed inenso come pochi . Dieci perchè undici nono si può dare ! Per chi lo trova prolisso, che vada a gurdarsi "sex and the city "



Franco Zappi, 33 anni, Segrate.




L'ultimo capolavoro

(9/10) Voto 9di 10

L'ultimo capolavoro del grande maestro! Con Marnie ha dato l'ennesima prova della sua bravura. Come ho già letto da qualche parte, un'pò diverso dai suoi soliti per l'approfondita analisi del personaggio principale e purtroppo uno dei suoi più sottovalutati. Resta il fatto che a me è piaciuto molto e certe scene sono da vera antologia, per es. quella della scarpetta e soprattutto quella finale. Da brivido!!!



Paolo, 19 anni, Treviso (TV).




non il migliore

(8/10) Voto 8di 10

A me ha lasciato un senso di angoscia che solo il Maestro può darmi...Concordo con le opinioni precedenti un film altamente psicologico con momenti toccanti (marnie che uccide il cavallo, e le scene finali dove si "spiega" la psiche della protagonista) però di contro ho trovato troppi dialoghi prolissi dove il ns Sean gigioneggia un po' troppo. Messaggio forte e argomenti forti per l'epoca (il sesso sempre in primo piano...) però mi spiace ma il miglior Hitch l'ho trovato in altre pellicole.



massimo, 37 anni, treviso.




Un grande film psicanalitico

(10/10) Voto 10di 10

"Marnie", di Hitch, è , a mio parere, uno dei migliori film di questo grande maestro. Anche questo, come "Io ti salverò", è un film psicanalitico. Ma quale è la differenza? E' visto dal punto di vista del malato, non da quello del dottore. Qui il malato è una bellissima donna di nome Marnie, una cleptomane, che soffre di turbe causate da un gravissimo shock avvenuto nell'infanzia. Il vero dottore, qui, è il marito. Sean Connery è talmente perfetto in questo ruolo, e questo ruolo è così magnifico, da far pensare: "Esistono uomini del genere?" Si tratta di un uomo molto forte, innamorato e, allo stesso tempo, così pieno di tatto verso la moglie da sembrare, se si conoscono un pò gli uomini, un'invenzione per confondere le donne, creando e facendole sperare di incontrare un uomo così. Quest'uomo le ricostruisce una vita, la fa guarire, e tutto da solo! Ma dove sono capitata? Ma che razza di fortuna ha Marnie? Lasciando da parte queste invidiosissime considerazioni, "Marnie" è davvero splendido. Innanzi tutto, è un film giocato su due colori: il giallo e il rosso. Il giallo (vedi la borsa gialla all'inizio del film) rappresenta il presente. Il rosso è la mente malata di Marnie, ed appare sempre improvvisamente per sconvolgerle la vita. I colori sono, infatti, una parte importante nella vita e, quindi, riconducibili alla psicanalisi. I dialoghi con la madre sono un vero capolavoro. Da essi traspare l'invidia, il bisogno d'amore, l'eterno conflitto madre/figlia, appesantito da un terribile shock. Marnie custodisce una vita segreta, che cambia in continuazione, per il disperato bisogno di non conoscere se stessa. Il trauma infantile è la base su cui si fonda realmente la psicanalisi. E' un film molto più realistico, su questa scienza, di "Io ti salverò". Ci dimostra che, per guarire, è necessario rivivere il tragico momento che può aver sconvolto la mente. E' un film molto moderno, e fortissimo. Quando, nella scena risolutoria del film, Marnie parla con la voce che aveva da bambina, procura nello spettatore un vero shock. E' anche un film molto erotico, per l'epoca in cui è stato diretto. Qui abbiamo frasi molto esplicite sul sesso ed una problematica sessuale davvero da manuale. Freud ha sempre affermato che il sesso è alla base di ogni comportamento umano. Quindi, Marnie si ammala proprio per un trauma sessuale, anche se indiretto. Sono sempre stata convinta che "Marnie" sia uno dei migliori film di Hitch. Mai il rapporto duomo/donna è stato scandagliato così in profondità. L'unico difetto, se così si può dire, è nella sua difficoltà di comprensione. E' un film difficile. Ma proprio per questo è, a mio parere, estremamente splendido. E, soprattutto, per i temi che tratta, estremamente e completamente moderno.



Alessandra, 51 anni, Savona (SV).




non solo marnie

(8/10) Voto 8di 10

E' un'avvincente opera sulle turbe dell'inconscio. I giudizi contrastati dell'epoca (e anche un po' odierni) nascono credo dall'assenza di un vero grande delitto nella storia e dal fatto che lo ci si aspetta da Hitchcock, cosi' come ci si attende un intrigo piu' complesso. Al contrario, la forza eterna del film è forse proprio nella semplice linearità del racconto. L'angoscia nasce unicamente dalle perversioni interne alla mente dei protagonisti. Lo stesso Mark mostra per buona parte della storia perversioni pari a quelle di Marnie, e trovo che la sua ingordigia, psicanalitica ancor prima che fisica, nei confronti di Marnie sia ammirabilmente espressa da Connery. Potenzialmente nel suo personaggio si annida piu' inclinazione al delitto che in molti altri piu' celebrati personaggi hitchcockiani. Purtroppo la propensione del regista a porre al centro dell'attenzione Marnie e il sentimentalismo che emerge progressivamente affossano un po' il film. L'assenza di guizzi nella parte finale è inoltre probabilmente dovuta ai noti problemi di lavorazione e all'assenza della mano registica.



Davide, 27 anni, Milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 3   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Warning: main(/www/filmup/includes/strillo_tv20200714.php): failed to open stream: No such file or directory in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20

Fatal error: main(): Failed opening required '/www/filmup/includes/strillo_tv20200714.php' (include_path='.:/apps/php_apache/lib/php') in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20