FilmUP.com > Opinioni > Milano Palermo - Il ritorno
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Milano Palermo - Il ritorno

Opinioni presenti: 52
Media Voto: Media Voto: 4 (4/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Azione e sentimento

(10/10) Voto 10di 10

A me è piaciuto in tutto per convolgimento, azione, ritmo e storia. La scena citata di Montecatini è memorabile per come è stata realizzata. Peccato se ne facciano pochi e che Fragasso sia l'unico vero regista bravo e coraggioso a continuare in questa difficile strada. Dissento totalmente con l'accostamento alle fiction televisive del genere che sono una vera schifezza, non può esistere il confronto.



Paolo, 27 anni, Borgosatollo (BS).




Il ritorno

(10/10) Voto 10di 10

"Milano-Palermo Il ritorno" non ha nulla di televisivo per il semplice fatto che non si sarebbe mai potuta realizzare in tv una storia come questa, dove senza censura televisiva si va finalmente oltre in ogni senso. In totale disaccordo con lei, che forse non vede mai le fiction televisive, spesso puerili, melense e troppo familiari. Qui si palpita con i protagonisti, si sta con loro sullo schermo dall'inizio alla fine. Hanno una vita ben raccontata con problematiche e passioni come le nostre. Vivono di rapporti umani veri e lanciano un messaggio contro la mafia semplice e diretto, senza fare lezioni di storia. Sosteniamo chi sa fare cinema per il cinema e basta con queste provinciali distinsioni sugli attori televisi solo italiana. Noi pubblico, questo sconosciuto per voi critici, vogliamo un cinema così e se gli altri film italiani vanno male è perchè ci annoiano e non comunicano mai nessuna emozione a parte casi rarissimi.



Mirko, 34 anni, San Severo (FG).




Un bel seguito

(10/10) Voto 10di 10

Dopo aver scontato undici anni di detenzione il pentito, ragioniere della mafia Turi Leofonte (Giancarlo Giannini) si prepara per raggiungere l’ultima destinazione all’estero, dove assumerà una nuova identità, ma il figlio del boss morto in carcere, Rocco Scalia (Enrico Lo Verso) divenuto il nuovo capo della famiglia, è deciso a farlo fuori, ma non prima di aver recuperato il denaro sottratto al padre e ora custodito dal pentito in diversi paradisi fiscali all’estero, a tal proposito gli rapiscono il nipotino, portandolo in Sicilia. Sarà compito della squadra del Questore Aggiunto Nino Veneziano (Raoul Bova) e dell’affiatato Ispettore Superiore Remo Matteotti (Ricky Memphis) recuperare il bambino e proteggere il pentito e la figlia (Romina Mondello) dai sanguinari mafiosi. In questo film, sequel di Palermo Milano, “solo andata”(o così prometteva il titolo) Claudio Fragasso mette in scena un viaggio di ritorno verso la Sicilia con pause durante il percorso, ricche di sparatorie e inseguimenti, come quella che avviene alle Terme di Montecatini, al limite del reale. I novantacinque minuti del film, pur se con una trama piuttosto semplice, scorrono in fretta, le scene risultano cariche di tensione, con primi piani sui volti dei bravi protagonisti e panoramiche circolari, sottolineate dalla colonna sonora di Pino Dosaggio con la voce di Poesia Barbara. Nella fase finale il lungometraggio assume connotati western, come nella camminata del gruppo di poliziotti che avanzano imperterriti sulla polverosa strada in mezzo alle aride campagne siciliane, verso la resa dei conti, con tanto di cavalli che appaiono inaspettatamente sul ciglio delle colline e con gli abitanti pronti ad unirsi alla legge, mentre l’ultima inquadratura sullo sguardo del bambino sembra annunciare una continua. Il film è un puro prodotto di intrattenimento, ben fatto ma carente di contenuti culturali veri e propri, se non nell’auspicio della scena finale del popolo che unanime si schiera contro il male, ma che sembra aspettare lo spunto giusto per farlo (l’arrivo dei poliziotti) visto che il male è sempre stato in mezzo a loro. Il personaggio della donna siciliana che tiene in ostaggio il bambino, appare, a causa di una caratterizzazione estrema, quasi finto, se non caricaturale, così come stereotipati e poco realistici sono i costumi dei poliziotti e soprattutto dei mafiosi; ma se questo può aumentare lo spettacolo della pellicola, che ben venga allora, dall’altronde meglio un film “costruito” ma che si lascia guardare, piuttosto che uno eccessivamente realistico e nozionistico che allontana il pubblico dal film.



Cristiano, 29 anni, Siena.




Di Venanzio e i suoi uomini sono tornati

(10/10) Voto 10di 10

Il sequel di “Palermo- Milano sola andata” tratta infatti accuratamente i sentimenti che legano persone coinvolte, direttamente o indirettamente a questioni mafiose. La “macchia” è talvolta descritta in modo irreale: il boss e i suoi mafiosi risparmiano la vita di un poliziotto, consegnandogli un cellulare affinché possa far capire ai suoi amici chi comanda. Da un lato si è scelto di entrare nel sentimentalismo senza crudezza e sdolcinatezza- scelta meritevole di applausi grazie all’ interpretazione dominante di un Bova dall’ aspetto duro e dall’ animo nobile-, dall’ altro lato si è cercato invano di tramutare la pellicole in un “action-movie" americano di ottima qualità: ritmo serrato, atleticità e fisicità dei personaggi. I risultati di questo secondo esperimento sono buoni, non ottimi, colpa di un montaggio raramente adeguato. Nel complesso il film di Fragasso è accettabile. Il talento della coppia Giannini-Bova è indiscutibile; E. Lo Verso, tornato al grande schermo, avrebbe dovuto imprimere più pathos al suo personaggio, lavorando su un linguaggio più dialettale e meno forbito; i baby- attori, impegnati rispettivamente nel ruolo di aspirante mafioso e di autistico, si sono comportati in maniera egregia; il resto degli interpreti, imprigionati in convulse vicende personali, è stato offuscato dalla padronanza scenica di Bova.



Davide, 16 anni, Reggio Calabria.




ottimo film d' azione

(10/10) Voto 10di 10

quasi sempre la prima serie di un film ha più successo della seconda, probabilmente palermo milano solo andata è stato un film più coinvolgente poichè aveva una trama più avvincente. comunque a me è piaciuto, gli attori criticati poichè proveninti dalla tv sono stati bravissimi (come sempre), inoltre ci sono state delle scene di sparatorie emozionanti.. secondo me è stato un gran bel film d'azione. (soldi spesi bene)



Vince, 16 anni, Firenze (FI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 11   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il prigioniero coreano | Pets 2: Vita da animali (NO 3D) | L'ufficiale e la spia | Il traditore | Just Charlie - Diventa chi sei | C'era una volta...a Hollywood | Sonic il Film | The Farewell - Una Bugia Buona | Dio è donna e si chiama Petrunya | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | La dolce vita | Escher - Viaggio nell'infinito | The New Pope (Serie TV) | Spie sotto copertura | Il ladro di giorni | Ailo - Un'avventura tra i ghiacci | Il mistero Henri Pick (V.O.) | Paz! | I migliori anni della nostra vita | Il diritto di opporsi | Jumanji - The Next Level | Underwater | Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Alla mia piccola Sama (V.O.) | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (V.O.) | Joker | Marco Polo - Un anno tra i banchi di scuola | Ritratto della giovane in fiamme (V.O.) | Che fine ha fatto Bernadette? | 1917 (V.O.) | Jojo Rabbit | Odio l'estate | La Dea Fortuna | Cena con delitto - Knives Out | The Lodge | Memorie di un assassino (V.O.) | Judy (V.O.) | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Memorie di un assassino | Impressionisti segreti | Tolo Tolo | Just Charlie - Diventa chi sei (V.O.) | Amarcord | Cena con delitto - Knives Out (V.O.) | Gli anni più belli | Richard Jewell | Pinocchio | Ora e sempre riprendiamoci la vita | Il lago delle oche selvatiche | Ritratto della giovane in fiamme | Rocco e i suoi fratelli | Sorry We Missed You | Piccole donne | 1917 | Judy | Alice e il sindaco | Jojo Rabbit (V.O.) | Herzog incontra Gorbaciov | Le Mans '66 - La grande sfida | L'inganno perfetto | Figli | Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) | Dolittle | Joker (V.O.) | Playmobil The Movie | Villetta con ospiti | Parasite (V.O.) | Piccole donne (V.O.) | Parasite | Yuli - Danza e libertà | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Downton Abbey | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn | Downton Abbey (V.O.) | La favorita (V.O.) | Fantasy Island | La bella e la bestia (1991) | Sorry We Missed You (V.O.) | Sulle ali dell'avventura | Bee Movie | Almost nothing - Cern: la scoperta del futuro | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Mare dentro | 18 regali | Hammamet | Paw Patrol Mighty Pups - Il film dei super cuccioli | Alla mia piccola Sama | Sonic il Film (V.O.) | La ragazza d'autunno |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Bad Boys for Life (2020), un film di Adil El Arbi, Bilall Fallah con Will Smith, Martin Lawrence, Derrick Gilbert.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: