FilmUP.com > Forum > CineINFO - Oggi ho visto... - Agenda dei filmz 8
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > CineINFO > Oggi ho visto... - Agenda dei filmz 8   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 | 201 | 202 | 203 | 204 | 205 | 206 | 207 | 208 Pagina successiva )
Autore Oggi ho visto... - Agenda dei filmz 8
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 11:35  
I COMPARI di Robert Altman.

A solo tre anni da THE WILD BUNCH, il vero funerale di un genere, dove non è necessario sottolineare che gli uomini non sono eroi semplicemente per il fatto che di eroi non ne esistono affatto e il mndo è popolato solamente di piccoli uomini egocentrici e persi nella grandezza indistinta di un paesaggio claustrofobico e senz'anima.
Dal verde delle pratereie al bianco stinto delle montagne, dall'adrenalina dei cowboy al testosterone dei puttanieri.

Tutto è meravigliosamente venato di disperazione e cinica ineluttabile, è la distonica citazione finale di un futuro già diventato presente (2001 ? ) è il sardonico epitaffio di un Grande Autore a un caleidoscopio di valori tradizioni e miti ormai da rifondare.

Un film bellissimo, e ciò che più conta, capace di inluenzare in maniera decisiva una certa tradizione di post western (da Eastwood, assolutamente, sino allo stesso Mangold )

Senza intenti polemici, vi dico:

quest'opera è sicuramente molto meno conosciuta di quella Peckinpah e pur partendo da un estetica completamente diversa, ne condivide il sentimento di "fine di un epoca, di un modo di vedere le cose " tipico della costruzione mitica, che lascia spazio alla modermità frenetica.. solo che Altman è un grandissimo e riesce a mettere del lirismo anche nella più piccola delle assi di legno, Peckinpah riesce solo a proclamarsi egocentrico.

Non parto da nessuna presunzione, dite pure la vostra, tanto a prescindere dai fatti, questo rimane un capolavoro, mentre il mucchio non lo sarà mai, neanche sotto cura ludovico.
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
Janet13
ex "vinegar"


Reg.: 23 Ott 2005
Messaggi: 15804
Da: Cagliari (CA)
Inviato: 04-09-2008 14:17  
Kung Fu Panda

Quasi meglio di Shrek... davvero bellissimo come grafica
_________________
"Mi scusi ma... non m'ha già visto in qualche posto?"
"Ricordo il nome ma non la faccia"

  Visualizza il profilo di Janet13  Invia un messaggio privato a Janet13    Rispondi riportando il messaggio originario
follettina

Reg.: 21 Mar 2004
Messaggi: 18413
Da: pineto (TE)
Inviato: 04-09-2008 14:18  
rivisto Kung Fu Panda

  Visualizza il profilo di follettina  Invia un messaggio privato a follettina    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 04-09-2008 16:10  
quote:
In data 2008-09-04 11:35, Fakuser scrive:
a prescindere dai fatti, questo rimane

io voglio sapere che cazzo ti cali prima di scrivere.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 17:37  
quote:
In data 2008-09-04 16:10, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2008-09-04 11:35, Fakuser scrive:
a prescindere dai fatti, questo rimane

io voglio sapere che cazzo ti cali prima di scrivere.




per "fatti ", intendevo l'innegabile affermazione che il film di Peckinpah ha un posto nella storia del Cinema più visibile e privilegiato rispetto a questo qua, ma che ciò non significa automaticamente che sia meglio.

E siccome una settimana fa mi avete rotto il cazzo per un opinione, mi sembrava giusto puntualizzare e rispondere di fioretto.
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 17:43  
cmq...

SOUTH PARK stagione 3 epp. 5-8

sempre più
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
stefan0

Reg.: 23 Feb 2008
Messaggi: 302
Da: castelliri (FR)
Inviato: 04-09-2008 20:22  
visti in questi giorni di vacanza:
l'uomo in piu'.
sostiene pereira
ligabue (il pittore)
elling
una ragazza sfrenata
l'urlo dell'odio
festen
la gatta sul tetto che scotta
black rain
il giardino delle vergini suicide

quello che mi è piaciuto di piu' è stato festen, seguito da l'urlo dell'odio.


_________________
non sapevo se ero stato io ad aver lasciato il rubinetto aperto o se la casa diventava sempre piu' sentimentale.

  Visualizza il profilo di stefan0  Invia un messaggio privato a stefan0  Email stefan0    Rispondi riportando il messaggio originario
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 21:18  
La decisione è presa.

Domani sera, a meno di clamorosi imprevisti, rivedrò MD.

Fatemi gli auguri.
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 04-09-2008 21:25  
quote:
In data 2008-09-04 11:35, Fakuser scrive:
I COMPARI di Robert Altman.

A solo tre anni da THE WILD BUNCH, il vero funerale di un genere, dove non è necessario sottolineare che gli uomini non sono eroi semplicemente per il fatto che di eroi non ne esistono affatto e il mndo è popolato solamente di piccoli uomini egocentrici e persi nella grandezza indistinta di un paesaggio claustrofobico e senz'anima.
Dal verde delle pratereie al bianco stinto delle montagne, dall'adrenalina dei cowboy al testosterone dei puttanieri.

Tutto è meravigliosamente venato di disperazione e cinica ineluttabile, è la distonica citazione finale di un futuro già diventato presente (2001 ? ) è il sardonico epitaffio di un Grande Autore a un caleidoscopio di valori tradizioni e miti ormai da rifondare.

Un film bellissimo, e ciò che più conta, capace di inluenzare in maniera decisiva una certa tradizione di post western (da Eastwood, assolutamente, sino allo stesso Mangold )

Senza intenti polemici, vi dico:

quest'opera è sicuramente molto meno conosciuta di quella Peckinpah e pur partendo da un estetica completamente diversa, ne condivide il sentimento di "fine di un epoca, di un modo di vedere le cose " tipico della costruzione mitica, che lascia spazio alla modermità frenetica.. solo che Altman è un grandissimo e riesce a mettere del lirismo anche nella più piccola delle assi di legno, Peckinpah riesce solo a proclamarsi egocentrico.

Non parto da nessuna presunzione, dite pure la vostra, tanto a prescindere dai fatti, questo rimane un capolavoro, mentre il mucchio non lo sarà mai, neanche sotto cura ludovico.



Tra l'altro questo è uno di quei film in cui il doppiaggio davvero stravolge tutto...
Altman in originale aveva fatto un lavoro sperimentale audacissimo sul sonoro. Lavoro di cui tu non saprai mai nulla.
Comunque il film è molto carino anche in italiano.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 21:30  
quote:
In data 2008-09-04 21:25, Valparaiso scrive:
quote:
In data 2008-09-04 11:35, Fakuser scrive:
I COMPARI di Robert Altman.

A solo tre anni da THE WILD BUNCH, il vero funerale di un genere, dove non è necessario sottolineare che gli uomini non sono eroi semplicemente per il fatto che di eroi non ne esistono affatto e il mndo è popolato solamente di piccoli uomini egocentrici e persi nella grandezza indistinta di un paesaggio claustrofobico e senz'anima.
Dal verde delle pratereie al bianco stinto delle montagne, dall'adrenalina dei cowboy al testosterone dei puttanieri.

Tutto è meravigliosamente venato di disperazione e cinica ineluttabile, è la distonica citazione finale di un futuro già diventato presente (2001 ? ) è il sardonico epitaffio di un Grande Autore a un caleidoscopio di valori tradizioni e miti ormai da rifondare.

Un film bellissimo, e ciò che più conta, capace di inluenzare in maniera decisiva una certa tradizione di post western (da Eastwood, assolutamente, sino allo stesso Mangold )

Senza intenti polemici, vi dico:

quest'opera è sicuramente molto meno conosciuta di quella Peckinpah e pur partendo da un estetica completamente diversa, ne condivide il sentimento di "fine di un epoca, di un modo di vedere le cose " tipico della costruzione mitica, che lascia spazio alla modermità frenetica.. solo che Altman è un grandissimo e riesce a mettere del lirismo anche nella più piccola delle assi di legno, Peckinpah riesce solo a proclamarsi egocentrico.

Non parto da nessuna presunzione, dite pure la vostra, tanto a prescindere dai fatti, questo rimane un capolavoro, mentre il mucchio non lo sarà mai, neanche sotto cura ludovico.



Tra l'altro questo è uno di quei film in cui il doppiaggio davvero stravolge tutto...
Altman in originale aveva fatto un lavoro sperimentale audacissimo sul sonoro. Lavoro di cui tu non saprai mai nulla.
Comunque il film è molto carino anche in italiano.




La tua solita spocchia.. parlamene un po' no invece di fare il cazzone ad oltranza.. e cmq si, il doppiaggio in questione non è nulla di particolarmente memorabile, oltre a essere molto rovinato....
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 04-09-2008 21:39  
quote:
In data 2008-09-04 21:30, Fakuser scrive:
La tua solita spocchia.. parlamene un po' no invece di fare il cazzone ad oltranza.. e cmq si, il doppiaggio in questione non è nulla di particolarmente memorabile, oltre a essere molto rovinato....



Beh, per parlartene dovrei avere capito bene dove voleva andare a aparare Altman con quel sonoro. Comunque è così in quasi tutti i suoi film, anche se in questo in maniera più pronunciata. I suoni sono tutti sovrapposti, e in certe parti il dialogo in primo piano e talmente coperto da quelli sullo sfondo che è difficile da comprendere. La finalità a quanto ho capito dovrebbe essere realistico-naturalistica. L'effetto comunque è abbastanza notevole proprio sotto questo aspetto. Il doppiaggio italiano invece rende tutto molto più tradizionale. Comunque scherzavo dicendo che è carino, è comunque un grandissimo film anche in italiano, però sono per vederlo in un modo che rispetta maggiormente la volontà del regista.

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
Fakuser

Reg.: 04 Feb 2005
Messaggi: 2656
Da: Milano (MI)
Inviato: 04-09-2008 21:47  
quote:
In data 2008-09-04 21:39, Valparaiso scrive:
quote:
In data 2008-09-04 21:30, Fakuser scrive:
La tua solita spocchia.. parlamene un po' no invece di fare il cazzone ad oltranza.. e cmq si, il doppiaggio in questione non è nulla di particolarmente memorabile, oltre a essere molto rovinato....



Beh, per parlartene dovrei avere capito bene dove voleva andare a aparare Altman con quel sonoro. Comunque è così in quasi tutti i suoi film, anche se in questo in maniera più pronunciata. I suoni sono tutti sovrapposti, e in certe parti il dialogo in primo piano e talmente coperto da quelli sullo sfondo che è difficile da comprendere. La finalità a quanto ho capito dovrebbe essere realistico-naturalistica. L'effetto comunque è abbastanza notevole proprio sotto questo aspetto. Il doppiaggio italiano invece rende tutto molto più tradizionale. Comunque scherzavo dicendo che è carino, è comunque un grandissimo film anche in italiano, però sono per vederlo in un modo che rispetta maggiormente la volontà del regista.



Ti ricordo che sei lo stesso che in chat inorridì quando gli parlai della versione uncut da 280' di FINO ALLA FINE DEL MONDO. (no no 4 h e 40 sono troppe!!!! )
_________________
Silencio...

  Visualizza il profilo di Fakuser  Invia un messaggio privato a Fakuser    Rispondi riportando il messaggio originario
Valparaiso

Reg.: 21 Lug 2007
Messaggi: 4447
Da: Napoli (es)
Inviato: 04-09-2008 21:51  
quote:
In data 2008-09-04 21:47, Fakuser scrive:
quote:
In data 2008-09-04 21:39, Valparaiso scrive:
quote:
In data 2008-09-04 21:30, Fakuser scrive:
La tua solita spocchia.. parlamene un po' no invece di fare il cazzone ad oltranza.. e cmq si, il doppiaggio in questione non è nulla di particolarmente memorabile, oltre a essere molto rovinato....



Beh, per parlartene dovrei avere capito bene dove voleva andare a aparare Altman con quel sonoro. Comunque è così in quasi tutti i suoi film, anche se in questo in maniera più pronunciata. I suoni sono tutti sovrapposti, e in certe parti il dialogo in primo piano e talmente coperto da quelli sullo sfondo che è difficile da comprendere. La finalità a quanto ho capito dovrebbe essere realistico-naturalistica. L'effetto comunque è abbastanza notevole proprio sotto questo aspetto. Il doppiaggio italiano invece rende tutto molto più tradizionale. Comunque scherzavo dicendo che è carino, è comunque un grandissimo film anche in italiano, però sono per vederlo in un modo che rispetta maggiormente la volontà del regista.



Ti ricordo che sei lo stesso che in chat inorridì quando gli parlai della versione uncut da 280' di FINO ALLA FINE DEL MONDO. (no no 4 h e 40 sono troppe!!!! )



eh ma al limite non lo vedo proprio. comunque la versione breve è sempre autorizzata da wenders, credo...

  Visualizza il profilo di Valparaiso  Invia un messaggio privato a Valparaiso    Rispondi riportando il messaggio originario
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 04-09-2008 23:35  
Version e originale o breve autorizzata, >Fino alla fine del mondo è una palla stratosferica!

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
pkdick

Reg.: 11 Set 2002
Messaggi: 20557
Da: Mercogliano (AV)
Inviato: 05-09-2008 01:20  
la seconda notte di nozze - pupi avati

  Visualizza il profilo di pkdick  Invia un messaggio privato a pkdick    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 | 201 | 202 | 203 | 204 | 205 | 206 | 207 | 208 Pagina successiva )
  
0.238054 seconds.






© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: