FilmUP.com > Forum > CineINFO - agenda dei film 3
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > CineINFO > agenda dei film 3   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 Pagina successiva )
Autore agenda dei film 3
AlZayd

Reg.: 30 Ott 2003
Messaggi: 8160
Da: roma (RM)
Inviato: 26-10-2005 16:13  
quote:
In data 2005-10-26 15:25, gatsby scrive:
quote:
In data 2005-10-25 23:59, willoz scrive:
quote:
In data 2005-10-25 23:58, gatsby scrive:
quote:
In data 2005-10-25 23:34, Cronenberg scrive:
L'appartamento di Billy Wilder
finalmente ho assistutito a questo capolavoro assoluto della commedia cinica e sentimentale wilderiana. Un film di cui mi sono innamorato subito, raffinatissimo, con due interpreti straordinari, rimane un sogno irrealizzato per infinite commedie sentimentali che fanno seguito a questa. Davvero meraviglioso.



Cronemberg ultimamente vedo che siamo sempre d'accordo




difficile non esserlo con certi film..
concordo in pieno.



è che L'appartamento è uno dei miei film preferiti, e ultimamente ho letto che Cronmbnerg ha apprezzato, come me, anche film come The descent e Four Brothers (e forse qualcos'altro)




Ciao Andrea! Sei un buonissima compagnia!
_________________
"Bisogna prendere il veleno come veleno e il cinema come cinema" - L. Buñuel

  Visualizza il profilo di AlZayd  Invia un messaggio privato a AlZayd  Vai al sito web di AlZayd    Rispondi riportando il messaggio originario
13Abyss

Reg.: 20 Lug 2003
Messaggi: 7565
Da: Magliano in T. (GR)
Inviato: 26-10-2005 16:45  
quote:
In data 2005-10-26 13:54, Petrus scrive:

Sisi, ma avevo capito
e avevo risposto
amante sottiletta dei miei stivali


ah ecco...
in sostanza, però, non ho capito.
devo evitare la sottiletta come la peste o assecondare il mio amore incondizionato per Lovecraft e vedermi anche questo film?
senza aspettarmi Corman o Il Seme della Follia, ovviamente...

  Visualizza il profilo di 13Abyss  Invia un messaggio privato a 13Abyss  Email 13Abyss    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 26-10-2005 18:15  
quote:
In data 2005-10-26 14:35, NancyKid scrive:
Keaton. Potremmo tranquillamente vedere il suo primo o ultimo film che è uguale.


questo se lo si guarda con l'orifizio anale e non con gli occhi.

Nascita di una nazione non ha senso se non dopo The lonely villa, ed Intolerance perde di qualsiasi valore se non lo si considera come passo successivo di The birth of a nation. Quello di Griffith è un processo empirico continuo di sperimentazione su sperimentazione.
Intolerance è il sogno (irragiungibile) di Griffith: mostrare non solo eventi che avvengono contemporaneamente in diversi punti nello spazio (che era il grande passo compiuto proprio con The lonely villa, e poi, in senso più esteso, con Nascita di una nazione), ma giocare sull'intero asse spazio-temporale, mostrare (concatenandoli) eventi che accadono ancora in punti diversi nello spazio, ma anche in epoche diverse. Che poi l'esperimento sia fallito (l'accostamento dei quattro sottofilm che costituiscono l'opera non è affatto efficace), non nega il grande progetto. Non nega l'evoluzione.
Piuttosto, il fatto è che il cinema di Griffith è più attento alla forma che ai contenuti (che poi non è affatto vero, e sappiamo tutti perché, senza tirare in ballo l'ennesima discussione su forma-contenuto), al contrario di quanto accada in Chaplin, e per questo in Chaplin è più facile scorgere il percorso: perché Chaplin passa da Charlot a Mr.Verdoux e a Calvero, mentre Griffith passa da un corto sul "last minute rescue" alla guerra di secessione, ai quattro episodi storici di Intolerance.
eventi sconnessi, per un percorso unico (unico sia in senso quantitativo che qualitativo).

stesso discorso si può fare ovviamente per il Rompicollo: One Week viene prima di Sherlock Jr., che viene prima di The cameraman. Su questo non ci piove, e guardandoli si capisce.

_________________
Non vorrei mai appartenere ad un forum che accettasse tra i suoi moderatori uno come me.

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 26-10-2005 alle 18:16 ]

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
13Abyss

Reg.: 20 Lug 2003
Messaggi: 7565
Da: Magliano in T. (GR)
Inviato: 26-10-2005 18:22  
quote:
In data 2005-10-26 18:15, sandrix81 scrive:

Intolerance è il sogno (irragiungibile) di Griffith: mostrare non solo eventi che avvengono contemporaneamente in diversi punti nello spazio, ma giocare sull'intero asse spazio-temporale, mostrare (concatenandoli) eventi che accadono ancora in punti diversi nello spazio, ma anche in epoche diverse. Che poi l'esperimento sia fallito (l'accostamento dei quattro sottofilm che costituiscono l'opera non è affatto efficace), non nega il grande progetto. Non nega l'evoluzione.



eheheh...

  Visualizza il profilo di 13Abyss  Invia un messaggio privato a 13Abyss  Email 13Abyss    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 26-10-2005 18:28  
ahaha che secchia che sono!
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
royearle
ex "meskal"

Reg.: 06 Mag 2005
Messaggi: 6294
Da: napoli (NA)
Inviato: 26-10-2005 18:30  
quote:
In data 2005-10-26 18:15, sandrix81 scrive:

questo se lo si guarda con l'orifizio anale e non con gli occhi.


Stavo prendendo un caffè!

  Visualizza il profilo di royearle  Invia un messaggio privato a royearle     Rispondi riportando il messaggio originario
VictimDown

Reg.: 15 Gen 2005
Messaggi: 3183
Da: Sant'Antonino (TO)
Inviato: 26-10-2005 19:04  
Nightmare before christmas
_________________
NO TAV

  Visualizza il profilo di VictimDown  Invia un messaggio privato a VictimDown    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 26-10-2005 19:25  

quote:
In data 2005-10-26 18:15, sandrix81 scrive:

Che poi l'esperimento sia fallito (l'accostamento dei quattro sottofilm che costituiscono l'opera non è affatto efficace), non nega il grande progetto. Non nega l'evoluzione.






Scusa, ma da quando in qua si giudica il progetto e non la (non) riuscita di questo progetto?
Hai usato una bella parola: fallito.
Griffith ha fallito nell'intento, per quanto il suo progetto sia fico. Ancora uno dei motivi in più del perchè Chaplin è globalmente più grande. Perchè anche il suo progetto è grande. Ma NON ha fallito.
_________________
eh?

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
Petrus

Reg.: 17 Nov 2003
Messaggi: 11216
Da: roma (RM)
Inviato: 26-10-2005 19:52  
quote:
In data 2005-10-26 16:45, 13Abyss scrive:
quote:
In data 2005-10-26 13:54, Petrus scrive:

Sisi, ma avevo capito
e avevo risposto
amante sottiletta dei miei stivali


ah ecco...
in sostanza, però, non ho capito.
devo evitare la sottiletta come la peste o assecondare il mio amore incondizionato per Lovecraft e vedermi anche questo film?
senza aspettarmi Corman o Il Seme della Follia, ovviamente...



The italian witch project
giudica tu
_________________
"Verrà un giorno in cui spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate"

  Visualizza il profilo di Petrus  Invia un messaggio privato a Petrus  Vai al sito web di Petrus    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 26-10-2005 19:52  
quindi ora, oltre a non essere un autore, Griffith era anche un fallito?
e vabbè, ma allora ditelo...
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 26-10-2005 19:58  
quote:
In data 2005-10-26 19:52, sandrix81 scrive:
quindi ora, oltre a non essere un autore, Griffith era anche un fallito?
e vabbè, ma allora ditelo...




Griffith era un Grande Autore Fallito. Un pò come Meliès
_________________
eh?

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 26-10-2005 19:59  
e invece rispondo.
Griffith non ha fallito un bel nulla. Perché il suo percorso, la sua evoluzione, è appunto impostato sul piano empirico. Griffith non ha un percorso di sperimentazione teorica come Kulesov (e, conseguentemente, Ejzenstein). Per un cineasta della trasparenza, il percorso non può che essere fatto di prove, e tra le prove ci sono anche quelle non riuscite, che tuttavia restano grandi ed importanti proprio in quanto prove e quindi passi di un percorso. Nel percorso di un esploratore, anche i vicoli ciechi rappresentano una scoperta.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 26-10-2005 20:05  
quote:
In data 2005-10-26 19:59, sandrix81 scrive:
e invece rispondo.
Griffith non ha fallito un bel nulla. Perché il suo percorso, la sua evoluzione, è appunto impostato sul piano empirico. Griffith non ha un percorso di sperimentazione teorica come Kulesov (e, conseguentemente, Ejzenstein). Per un cineasta della trasparenza, il percorso non può che essere fatto di prove, e tra le prove ci sono anche quelle non riuscite, che tuttavia restano grandi ed importanti proprio in quanto prove e quindi passi di un percorso. Nel percorso di un esploratore, anche i vicoli ciechi rappresentano una scoperta.




Hai usato una bella definizione: Esploratore, Ricercatore. Griffith era in effetti, un grandissimo ricercatore. Ed è invece questa ricerca che è impostato sul piano empirico (e quindi, non l'evoluzione in sè).
In pratica, possiamo amare il tentativo, ma non il risultato.
Perchè si, i vicoli ciechi rappresentano una scoperta, la scoperta del fallimento.
E una volta incontrato un vicolo cieco, si cercano altri vicoli, altre strade che portino alla realizzazione del progetto. Cosa che Griffith, sappiamo tutti, non è riuscito a fare. Vuoi per sfiga, o malafortuna personale.
_________________
eh?

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 26-10-2005 20:05  
quote:
In data 2005-10-26 20:05, NancyKid scrive:
quote:
In data 2005-10-26 19:59, sandrix81 scrive:
e invece rispondo.
Griffith non ha fallito un bel nulla. Perché il suo percorso, la sua evoluzione, è appunto impostato sul piano empirico. Griffith non ha un percorso di sperimentazione teorica come Kulesov (e, conseguentemente, Ejzenstein). Per un cineasta della trasparenza, il percorso non può che essere fatto di prove, e tra le prove ci sono anche quelle non riuscite, che tuttavia restano grandi ed importanti proprio in quanto prove e quindi passi di un percorso. Nel percorso di un esploratore, anche i vicoli ciechi rappresentano una scoperta.




Hai usato una bella definizione: Esploratore, Ricercatore. Griffith era in effetti, un grandissimo ricercatore. Ed è invece questa ricerca che è impostato sul piano empirico (e quindi, non l'evoluzione in sè).
In pratica, possiamo amare il tentativo, ma non il risultato.
Perchè si, i vicoli ciechi rappresentano una scoperta, la scoperta del fallimento.
E una volta incontrato un vicolo cieco, si cercano altri vicoli, altre strade che portino alla realizzazione del progetto. Cosa che Griffith, sappiamo tutti, non è riuscito a fare. Vuoi per sfiga, o malafortuna personale.




Ecco si, diciamo che Griffith è incompiuto.
_________________
eh?

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 26-10-2005 20:10  
in 6 righe ho scritto 5 volte la parola "percorso". sono cotto, è meglio che mi fermi, per ora.
anche perché non so più come replicare seriamente a cotali cazzate, brutto babbeo!
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 | 66 | 67 | 68 | 69 | 70 | 71 | 72 | 73 | 74 | 75 | 76 | 77 | 78 | 79 | 80 | 81 | 82 | 83 | 84 | 85 | 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 100 | 101 | 102 | 103 | 104 | 105 | 106 | 107 | 108 | 109 | 110 | 111 | 112 | 113 | 114 | 115 | 116 | 117 | 118 | 119 | 120 | 121 | 122 | 123 | 124 | 125 | 126 | 127 | 128 | 129 | 130 | 131 | 132 | 133 | 134 | 135 | 136 | 137 | 138 | 139 | 140 | 141 | 142 | 143 | 144 | 145 | 146 | 147 | 148 | 149 | 150 | 151 | 152 | 153 | 154 | 155 | 156 | 157 | 158 | 159 | 160 | 161 | 162 | 163 | 164 | 165 | 166 | 167 | 168 | 169 | 170 | 171 | 172 | 173 | 174 | 175 | 176 | 177 | 178 | 179 | 180 | 181 | 182 | 183 | 184 | 185 | 186 | 187 | 188 | 189 | 190 | 191 | 192 | 193 | 194 | 195 | 196 | 197 | 198 | 199 | 200 Pagina successiva )
  
0.213680 seconds.






© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: