FilmUP.com > Forum > Tutto Cinema - The Grudge
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Tutto Cinema > The Grudge   
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 Pagina successiva )
Autore The Grudge
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 12-01-2005 00:37  
quote:
In data 2005-01-11 20:32, simboy scrive:
PERDIO quanto hai ragione.
Io , guarda un po' , non c'è lo metterei neppure nel calderone degli Horror.
E' perfino assurdo nominarlo in un Topic del genere.


più assurdo che scrivere "ce" in quella maniera?
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 12-01-2005 00:50  
quote:
In data 2005-01-11 23:35, Daniel scrive:
quote:
In data 2005-01-11 18:38, CarbonKid scrive:

Tornando all'Esorcista (avevo promesso che non ne avrei parlato ma non ce la faccio), e rispondendo al buon vecchio Daniel: il film di Friedkin ha un grande effetto di oppressione psicologica negli spettatori. Il fattore psicologico si percepisce in tutta la pellicola, anzi probabilmente è uno dei fulcri: La madre che non sa che cazzo sta succedendo alla figlia (che inizialmente si rifiuta di credere in un fotutto demonio), Padre Merrin stesso, (torturato psicologicamente dal ricordo della madre) su un punto bilico nel perdere la fede. Tutti questi risvolti mentali dei protagonisti non esistono minimamente in The Grudge, perchè proprio non c'è consistenza nei personaggi. Ma si sa che L'Esorcista è un fenomeno che va anche molto al di là del puro Horror...




Ma tutto ciò di cui parli è strettamente connesso a tue congetture inerenti a essere umani dinnanzi a tali situazioni ... così volendo possiamo trovare il carattere psicologico persino in David Gnomo o a quella biondona ammazzavampiri della Gellar. La psicogia sopratrattata non vale come elemento assestante fatto di raccordo tra spettatore e oggetto filmato o mostrato ma nella costruzione del mostrabile. Il mostrabile ne l'esorcista attinge alla spculazioni dell'orrorifico più bieco come l'innocenza inquinata di una adolescente per mano del male. La caratterizzazione psicologica dei due diventa inifluente perchè possiede il suo massimo pathos nella esasperazione e culmina nella sua dimostrazione dell'horror visivo. Esistono altri tipi di horror o film sui generis dove sfumatori inerenti alla psiche fanno da collante all'intera struttura filmica ... si è già citato Repulsion o Rosemary Baby? ...



Non si parla di psicologia di un personaggio (che detto così sembrerebbe puramente caratteriale), ma di una reazione a concatenamento davanti ad eventi.
Se vogliamo dirla così, il personaggio di Ellen Burstyn è il personaggio "comune", ovvero una persona normalissima che vive la sua bella vita, e che un bel giorno si ritrova la figlia impossessata del demonio. E' lei l'occhio dello spettatore.
Il personaggio della Gellar non possiede invece un benchè minimo di questa reazione a concatenamento. Arriva in casa, vede il fantasma (cazzo il fantasma davanti agli occhi, più espliciti di così non si può), viene terrorizzata per una mezz'ora e rimane ferma ed immobile nell'angolino, va in ospedale, e se ne torna a casuccia bella contenta.
Innanzitutto nell'Esorcista, almeno all'inizio, Ellen vede tutto come fenomeni puramente terrestri/scientifici. Nessun fantasma le è stata sbattuta davanti agli occhi. Così Friedkin esplora la mente umana davanti alle cose inespiegabili: Linda Blair ha qualcosa che non va, che sia pazza? che sia malata? I medici dicono di non poterci fare nulla. Così vediamo una Burstyn sull'orlo della follia. I personaggi de L'Esorcista sono puramente umani, è quasi come una schematica analisi delle paure umane, delle paure verso il satanismo, verso l'inespiegabile.
Non mi fermo nemmeno a parlare di Padre Merrin, altro personaggio chiave molto molto complessooooo..

E chi dice che:
1) The Grudge abbia qualcosa delle cose elencate sopra
2) Che L'Esorcista è semplicemente e solo un film di una bambina posseduta
E' NEL TORTO MARCIO, MA MARCIO PESANTE

_________________
Qualcuno tende a ferirmi, è di questo che ho paura

[ Questo messaggio è stato modificato da: CarbonKid il 12-01-2005 alle 00:57 ]

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
Daniel


Reg.: 14 Feb 2003
Messaggi: 4301
Da: Nuoro (NU)
Inviato: 12-01-2005 00:52  
quote:
In data 2005-01-12 00:50, CarbonKid scrive:
E' NEL TORTO MARCIO, MA MARCIO PESANTE




ecco si ... ora in effetti ne convengo
_________________
::M:: cineForum

  Visualizza il profilo di Daniel  Invia un messaggio privato a Daniel    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 12-01-2005 00:57  
quote:
In data 2005-01-11 21:37, CarbonKid scrive:
Non soffermiamoci sul telefonino e sul televisore


ma tu ti rendi conto di quello che scrivi o no?
sono tre giorni che dici che The grudge sarebbe unammerda perché non si saprebbe reinventare i soliti clichè dei telefonini e televisori,
e adesso te ne esci con un "non soffermiamoci sul telefonino e sul televisore".

Confondi la messinscena con non-si-capisce-bene-cosa (clichè e "disposizione strutturale del tutto"), parli di inquadrature e campi come se fossero terzini dell'inter, insisti nel proporre come unici argomenti di critica la sceneggiatura e sticazzo di clichè, arrivando talvolta a parlare di pessima recitazione da parte degli attori, senza -mi pare - spiegare bene perché sarebbe pessima.

Continui a dirmi che non ho capito perché non ho confutato i tuoi discorsi.
C'è poco da confutare (soprattutto per chi non ha visto il film), se telefonini e parruccone nere ci sono, ci sono. Quello che importa è che siano funzionali al mezzo filmico.

Infine, dici che la regia non basta per fare un buon film horror. Invece sono perfettamente d'accordo con chi (Daniel, mi pare) dice che nei film di genere, proprio perché essendo di genere rientrano in clichè ben definiti per quello che è l'aspetto narrativistico, è la messinscena, la costruzione del linguaggio filmico, che conta su tutto.

_________________
"Non vorrei mai appartenere ad un club che accettasse tra i suoi soci uno come me." (Groucho Marx)
"Ci vuole tutta la vita per vivere.O anche: ci si mette tutta la vita per imparare a vivere.Si può dire in tutt'e due i modi." (Tiziano Sclavi)

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 12-01-2005 alle 01:00 ]

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 12-01-2005 01:15  
per concludere il mio discorso con marien, e solo con lei, perchè credo che il dialogo si mantenga aperto con altre persone,aggiungo questa considerazione.

che tu ne sappia molto ma molto più di me sul cinema è evidente, palese.
ma c'è stato qualcuno su questo forum, che ne sapeva anche molto più di te, ed ha messo la sua conoscenza a disposizione anche dei più ignoranti. spiegando, chiarendo, rendendosi disponibile.

io ammetto i miei limiti. tu no.
ma la tua arroganza è tangibilmente e costantemente sotto i miei occhi (e quelli di tutti).
e questo mi impedisce di comunicare decentemente (perchè lo SO fare) con te.la tua spocchiosa arroganza mi spinge a dare il peggio di me.
perchè io, da una persona molto colta e molto arrogante, non ho nulla, davvero nulla da imparare.

_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 12-01-2005 01:17  
quote:
In data 2005-01-12 01:15, Ayrtonit scrive:
ma c'è stato qualcuno su questo forum, che ne sapeva anche molto più di te, ed ha messo la sua conoscenza a disposizione anche dei più ignoranti. spiegando, chiarendo, rendendosi disponibile.


macchè, non ho mai sopportato gli ignoranti!
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Ayrtonit
ex "ayrtonit"

Reg.: 06 Giu 2004
Messaggi: 12883
Da: treviglio (BG)
Inviato: 12-01-2005 01:20  
quote:
In data 2005-01-12 01:17, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2005-01-12 01:15, Ayrtonit scrive:
ma c'è stato qualcuno su questo forum, che ne sapeva anche molto più di te, ed ha messo la sua conoscenza a disposizione anche dei più ignoranti. spiegando, chiarendo, rendendosi disponibile.


macchè, non ho mai sopportato gli ignoranti!




come darti torto: anche io, a volte, non mi sopporto!
_________________
"In effetti la degenerazione non è mai divertente, bisogna saperla mantenere su livelli tollerabili.
Non è tanto una questione di civiltà, ma di intelligenza."
DEMONSETH

  Visualizza il profilo di Ayrtonit  Invia un messaggio privato a Ayrtonit    Rispondi riportando il messaggio originario
NancyKid
ex "CarbonKid"

Reg.: 04 Feb 2003
Messaggi: 6860
Da: PR (PR)
Inviato: 12-01-2005 01:26  
quote:
In data 2005-01-12 00:57, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2005-01-11 21:37, CarbonKid scrive:
Non soffermiamoci sul telefonino e sul televisore


ma tu ti rendi conto di quello che scrivi o no?
sono tre giorni che dici che The grudge sarebbe unammerda perché non si saprebbe reinventare i soliti clichè dei telefonini e televisori,
e adesso te ne esci con un "non soffermiamoci sul telefonino e sul televisore".

Confondi la messinscena con non-si-capisce-bene-cosa (clichè e "disposizione strutturale del tutto"), parli di inquadrature e campi come se fossero terzini dell'inter, insisti nel proporre come unici argomenti di critica la sceneggiatura e sticazzo di clichè, arrivando talvolta a parlare di pessima recitazione da parte degli attori, senza -mi pare - spiegare bene perché sarebbe pessima.

Continui a dirmi che non ho capito perché non ho confutato i tuoi discorsi.
C'è poco da confutare (soprattutto per chi non ha visto il film), se telefonini e parruccone nere ci sono, ci sono. Quello che importa è che siano funzionali al mezzo filmico.

Infine, dici che la regia non basta per fare un buon film horror. Invece sono perfettamente d'accordo con chi (Daniel, mi pare) dice che nei film di genere, proprio perché essendo di genere rientrano in clichè ben definiti per quello che è l'aspetto narrativistico, è la messinscena, la costruzione del linguaggio filmico, che conta su tutto.

_________________
"Non vorrei mai appartenere ad un club che accettasse tra i suoi soci uno come me." (Groucho Marx)
"Ci vuole tutta la vita per vivere.O anche: ci si mette tutta la vita per imparare a vivere.Si può dire in tutt'e due i modi." (Tiziano Sclavi)

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 12-01-2005 alle 01:00 ]



Sandro, te lo chiedo per una buona volta:
Ci sei (peggio) o Ci fai (meglio)?
Picappadick mi ha chiesto se l'unico motivo per cui The Grudge sia una merda è SOLO per i clichè, così gli ho detto che anche tralasciando questi clichè (quindi tolto telefoni mostri blablabla) rimangono altre lacune ben più gravi. La sceneggiatura ora non ha più importanza in un film per te? Minchia come siamo caduti in basso, ora la sceneggiatura non è più motivo sufficiente per criticare un film.
Innanzitutto bisogna distinguere anche da horror a horror: ci sono horror in cui la sceneggiatura non è fattore dominante (Splatter/Gore et co), e ci sono horror in cui la sceneggiatura gioca un ruolo fondamentale, ed è il caso di questi horror asiatici. Molti osano definirli "Horror Psicologici Made in Asia", sbagliano a manetta perchè come già detto, di psicologico non c'è un babbo di minchia.
In un film come La Casa, la caratterizzazione del personaggio non diventa essenziale in quanto i personaggi sono dei "corpi" al servizio di Raimi, che si è divertito soprattuto a mostrare sangue, sangue e gore. In un horror come The Grudge invece, questa cosa non dovrebbe avvenire: c'è poco sangue, e l'unico motore dell'azione diventa quindi il suspence. Ebbene, in quanto il film gioca su improvvisi boati, rumori , e simili, i personaggi (almeno quella principale) non poteva essere trattata come puro corpo al macello, in quanto di un macello non si tratta.
parrucchini e telefoni vanno bene se funzionali al film? Allora Dodgeball è un capolavoro perchè è un clichè unico (clichè funzionali al film in quanto funziona a gag)?
Ah poi, continuo a risponderti anche se non so perchè, dato che non hai visto il film. Cos'è che fai immagini determinate scene? Giochi di fantasia? Proietti te stesso in un grudge immaginario stile rito buddhista alla ricerca del nirvana? Ti prego di insegnarmi
_________________
eh?

  Visualizza il profilo di NancyKid  Invia un messaggio privato a NancyKid  Email NancyKid  Vai al sito web di NancyKid    Rispondi riportando il messaggio originario
simboy

Reg.: 20 Set 2002
Messaggi: 1603
Da: grugliasco (TO)
Inviato: 12-01-2005 09:03  
quote:
In data 2005-01-12 00:37, sandrix81 scrive:
quote:
In data 2005-01-11 20:32, simboy scrive:
PERDIO quanto hai ragione.
Io , guarda un po' , non c'è lo metterei neppure nel calderone degli Horror.
E' perfino assurdo nominarlo in un Topic del genere.


più assurdo che scrivere "ce" in quella maniera?




No , hai ragione , occhio che d'ora in poi ti curo , riprova e controlla.
_________________
Qualunque impressione faccia su di noi , egli è un servo della legge , quindi appartiene alla legge e sfugge al giudizio umano.

  Visualizza il profilo di simboy  Invia un messaggio privato a simboy    Rispondi riportando il messaggio originario
Tenenbaum

Reg.: 29 Dic 2003
Messaggi: 10848
Da: cagliari (CA)
Inviato: 12-01-2005 09:28  
L'esorcista non è un film horror
_________________
For relaxing times make it Suntory time

  Visualizza il profilo di Tenenbaum  Invia un messaggio privato a Tenenbaum  Email Tenenbaum    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 12-01-2005 11:51  
quote:
In data 2005-01-12 01:26, CarbonKid scrive:
Ah poi, continuo a risponderti anche se non so perchè, dato che non hai visto il film. Cos'è che fai immagini determinate scene? Giochi di fantasia? Proietti te stesso in un grudge immaginario stile rito buddhista alla ricerca del nirvana? Ti prego di insegnarmi


come ho già fatto notare in precedenza, ammesso che ci fosse bisogno di dirlo, non ho fatto un solo commento sul film.
Ho preso parte al dibattito partendo semplicemente da quello che era (è) scritto in questo topic. Che, come ormai è palese, è andato ben oltre il film in questione.
Per cui credo di esserci, e non di farci.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Marienbad

Reg.: 17 Set 2004
Messaggi: 15904
Da: Genova (GE)
Inviato: 12-01-2005 14:02  
quote:
In data 2005-01-12 01:15, Ayrtonit scrive:
che tu ne sappia molto ma molto più di me sul cinema è evidente, palese.

io ammetto i miei limiti. tu no.
ma la tua arroganza è tangibilmente e costantemente sotto i miei occhi (e quelli di tutti).
e questo mi impedisce di comunicare decentemente (perchè lo SO fare) con te.la tua spocchiosa arroganza mi spinge a dare il peggio di me.
perchè io, da una persona molto colta e molto arrogante, non ho nulla, davvero nulla da imparare.





Come d'altro canto, non vi è da parte mia alcuna vocazione pedagogica...
Comunque, touché.

  Visualizza il profilo di Marienbad  Invia un messaggio privato a Marienbad     Rispondi riportando il messaggio originario
Amistad

Reg.: 27 Ago 2004
Messaggi: 399
Da: Viterbo (VT)
Inviato: 14-01-2005 17:41  
Devo dire che il remake americano mi ha deluso e non poco!!Ho visto quelli giapponese e devo dire che è molto meglio!!Nonostante sia lo stesso regista,la versione nippo è molto più inquietante,angosciante,spaventosa di quella americana.Anche Sarah Michelle gellar mi ha molto deluso,a tratti inespressiva.film noioso,meglio sicuramente la versione orientale
_________________
Tupac Amaru Shakur:
New York 16 giugno 1971 - 13 settembre 1996

  Visualizza il profilo di Amistad  Invia un messaggio privato a Amistad  Email Amistad     Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 14-01-2005 19:01  
eccheccazzo...devo leggermi 9 pagine!
ma non avevate altro da fare che scrivere tutti qui?
_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
Hawke84

Reg.: 08 Giu 2004
Messaggi: 5586
Da: Cavarzere (VE)
Inviato: 14-01-2005 19:26  
quote:
In data 2005-01-12 00:57, sandrix81 scrive:
.. parli di inquadrature e campi come se fossero terzini dell'inter,



questa era bella!
_________________
perchè l'italiano è sempre quello che va piano quando vede la macchina della polizia e appena passata corre oltre il limite.

[anthares]

  Visualizza il profilo di Hawke84  Invia un messaggio privato a Hawke84  Vai al sito web di Hawke84    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 Pagina successiva )
  
0.122574 seconds.






© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: